Semplice: stiamo per finire i fondi che avevamo stanziato per il progetto. Perché? Cosa ci abbiamo fatto? Abbiamo risposto con elasticità alle richieste delle comunità locali pervenuteci dopo la stesura del budget. Abbiamo valutato, discusso e poi deciso se impegnare più fondi, ad esempio, per il training (pur di assicurare una sistemazione più dignitosa ai 13 partecipanti) e per i porcili (costruendone 2 invece di uno solo, così che tutti possano lavorarci, anche chi vive nei villaggi più remoti). Imprevisti, insomma, che ora ci costringono a far conoscere il progetto a quanta più gente possibile per ottenere aiuto: visto così non sembra un errore vero?

Ora, il nostro primo problema è coprire lo stipendio del nostro coordinatore locale, Ikom Achuo. Molti dei “noi” nelle righe qui sopra significavano “io, Jeff Good e Ikom”… Ikom è un uomo straordinario e completamente devoto alla causa dello sviluppo delle aree rurali del suo Paese, ma povero anche lui quindi senza la possibilità di fare il volontario…

Sì, ma quanti soldi?

Dobbiamo raccogliere un minimo di € 2.500 entro il 4 luglio, e per far questo proviamo una campagna di crowdfunding sul sito <a href="http://www Recommended Site.ulule.com”>www.ulule.com .

È una campagna “tutto-o-niente”: se non vengono raggiunti i 2.500 euro va tutto all’aria e rimaniamo senza un centesimo (ovviamente i soldi non vengono presi ai donatori…). Se invece li superiamo… potremmo pagare 12 mesi di stipendio a Ikom, offrire un nuovo corso di specializzazione per altri 13 giovani agricoltori e perfino comprare una motocicletta (e un buon casco), così che Ikom possa muoversi in autonomia in una regione così impervia e difficile come il Lower Fungom.

grafica_pig_for_pikin-EURO

Chi è Ikom Achuo?

Foto 29-03-16 00 12 12Ikom è un uomo straordinario. Uno tra i primissimi fotografi e videomaker dell’area di Bamenda (fin dal 1985), Ikom ha studiato in Nigeria e ha avuto una vita piena di peripezie dalle quali ha imparato molto. A Wum, sua città natale, tutti lo conoscono come “chairman” perché nelle riunioni politiche ha di solito la funzione di facilitatore: concilia i punti di vista diversi, favorisce il dialogo tra le parti. Non è un politico ma un uomo naturalmente portato ad essere un leader basato sul consenso.

Da anni collabora con noi linguisti e antropologi in qualità di guida locale (Wum è vicina al Lower Fungom) e di videomaker. Ha da subito visto in “Pig for Pikin” una grande opportunità per portare sviluppo in aree periferiche ed economicamente depresse della sua regione. Come si vede dalla foto in cima a questo post, Ikom è un uomo molto pragmatico: tra i 13 giovani agricoltori del Lower Fungom c’erano anche due neo-mamme e Ikom, pur di permettere loro di frequentare il training professionalizzante, si è anche prestato a fare da baby-sitter per i loro bambini. Non è una cosa scontata per un uomo adulto camerunense, per niente!

Come useremo i fondi?

€ 1.850 = stipendio di Ikom per 6 mesi

€ 300 = spese di comunicazione

€ 160 = spese per le ricompense (compenso per i gruppi canori del Lower Fungom e per gli studenti di dottorato camerunensi che si occuperanno di registrare, tradurre e analizzare i canti).

€ 190 = percentuale per Ulule

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *